Fondazione Biagio Agnes

Inaugurata a Roma il 10 Ottobre 2011, è stata istituita con l’obiettivo di dare continuità ai valori che discendono dalla vita e dal pensiero di Biagio Agnes, traducendoli in un impegno concreto attraverso la realizzazione di una serie di iniziative culturali tese a ricordare il suo alto profilo umano e professionale.

Simona Agnes

La Fondazione

La Fondazione, presieduta da Simona Agnes, si impegna ad incoraggiare e promuovere iniziative nel campo della cultura, dell’informazione e della comunicazione in ogni suo aspetto e con particolare riferimento al mondo dei giornalisti, che Biagio Agnes ha sempre sostenuto con grande impegno ed entusiasmo.

Leggi di più

Premio Biagio Agnes

Il Premio Biagio Agnes, promosso ed organizzato dalla Fondazione, nasce con lo scopo di esaltare il giornalismo moderno senza rinunciare a quello tradizionale.

L’edizione 2017 si terrà dal 23 al 25 giugno a Sorrento.

Leggi di più

Attività

Valorizzare le eccellenze nel campo della cultura, del giornalismo e della comunicazione in ogni suo aspetto. È questo lo scopo che si prefigge la Fondazione Biagio Agnes, puntando a dare risalto a numerose iniziative culturali  (convegni, presentazioni, incontri istituzionali, promozione di attività editoriali e dibattiti).  La Fondazione rivolge uno sguardo privilegiato al mondo dell’informazione che è stato uno dei capisaldi dell’insegnamento di Biagio Agnes.

Leggi di più

I nostri eventi

Le attività della Fondazione

Save the date Forum Internazionale Turismo e Cultura 2017

Il 28 marzo 2017, la Fondazione Biagio Agnes promuove e organizza la terza edizione del “Forum Internazionale Turismo e Cultura”

Forum Internazionale Turismo e Cultura – Fondazione Biagio Agnes 2017

Forum Internazionale Turismo e Cultura – Fondazione Biagio Agnes 2017

Roma, 28 Marzo 2017
Residenza di Ripetta - Via di Ripetta, 231

Posted by agnescomunicazione on gen 26, 2017

  La Fondazione Biagio Agnes, presieduta dalla Dottoressa Simona Agnes, promuove e organizza la terza edizione del “Forum Internazionale Turismo e Cultura – Fondazione Biagio Agnes” che si terrà a Roma il 28 marzo 2017. Anche in questa edizione, nell’ambito della manifestazione verrà assegnato il “Premio Biagio Agnes Turismo e Cultura” a tre giornalisti che si sono particolarmente distinti nel settore del turismo, della cultura e dell’enogastronomia. In occasione del Forum, la Fondazione Biagio Agnes ospiterà giornalisti specializzati, rappresentanti delle più importanti testate a livello nazionale, che seguiranno i convegni e le iniziative in calendario. Il programma della manifestazione prevede l’organizzazione di due Tavole Rotonde nella giornata di martedì 28 marzo, presso la Residenza di Ripetta, con il coinvolgimento delle Istituzioni, degli operatori turistici e della stampa di settore. L’evento è patrocinato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Lazio, dalla Federturismo, dalla Federalberghi, dalla Federalberghi Lazio, dalla Federalberghi Roma e dalla Federazione Nazionale della Stampa...

Leggi di più
Presentazione del libro “Biagio Agnes. Un giornalista al potere”

Presentazione del libro “Biagio Agnes. Un giornalista al potere”

Roma, 17 ottobre 2016 ore 11.00
Sala degli Arazzi - Sede Rai di Viale Mazzini, 14

Posted by agnescomunicazione on ott 4, 2016

Lunedì 17 ottobre, presso la Sala degli Arazzi della sede Rai di Viale Mazzini, è stato presentato il libro di Salvatore Biazzo dal titolo “Biagio Agnes. Un giornalista al potere“, edito Rai Eri. All’evento, organizzato dalla Fondazione Biagio Agnes, presieduta da Simona Agnes, e dalla Rai, sono intervenuti, oltre all’autore, Gianni Letta, il direttore del Tg2 Ida Colucci, il direttore di RaiNews 24 Antonio Di Bella e il direttore del Tg1 Mario Orfeo. Biagio Agnes. Un giornalista al potere Il padre era ferroviere, la madre lo voleva prete: ma Biagio Agnes divenne giornalista e uno dei più longevi e illuminati Direttori Generali della Rai. Dirigente innovatore e creativo, fu lui a realizzare Televideo, e a ideare “Check-Up”, trasmissione che raggiunse il più alto indice di gradimento mai toccato (90 per cento). Opera sua fu anche la creazione del Tg3, con il quale si perfezionava il disegno politico e aziendale di apertura al Pci, quella che fu definita la “lottizzazione perfetta”. Aveva aderito alla “Sinistra di Base” i cui esponenti, suoi amici fino alla fine, diventeranno la classe dirigente del Paese, ma fu sempre autonomo rispetto al potere e della politica si servì nella difesa del Servizio pubblico. La sua vita, insomma, è un romanzo: quello dell’Italia e della nostra televisione. Come tale lo racconta con passione Salvatore Biazzo in questa prima biografia autorizzata. Salvatore Biazzo ha lavorato oltre trent’anni in Rai, come redattore, inviato e caporedattore. Ha collaborato alla trasmissione “Tutto il calcio..“, a “90° Minuto“, alla “Domenica Sportiva“, al “Processo” di Biscardi“, a “Cronache Italiane”, “Tg1 Speciale“, “Tg2 Dossier” e  a “Uno Mattina” sin dalla sua fondazione. Tra i suoi libri “Il mio Napoli” (1995, Rai Eri), “La lingua trasmessa”...

Leggi di più
Presentazione del libro di Francesco Pinto “I giorni dell’oro”

Presentazione del libro di Francesco Pinto “I giorni dell’oro”

Roma, 18 luglio 2016 ore 19.30
Circolo Canottieri Aniene - Lungotevere dell'Acqua Acetosa, 119

Posted by agnescomunicazione on giu 12, 2016

Lunedì 18 luglio, presso il Circolo Canottieri Aniene di Roma, è stato presentato il libro di Francesco Pinto “I giorni dell’oro“, edito da Mondadori. All’evento, organizzato dalla Fondazione Biagio Agnes presieduta da Simona Agnes, sono intervenuti, oltre all’autore, anche il Presidente del Coni Giovanni Malagò, la storica firma sportiva della Rai Marino Bartoletti, il condirettore di Sky Sport Giovanni Bruno e Umberto Broccoli, giornalista e conduttore televisivo. A moderare l’incontro è stato Fernando Masullo, giornalista di Rai Tre Agosto 1960. Gli occhi del mondo sono puntati sulla grande Olimpiade di Roma. A Pietro Barbero, ombroso commissario della squadra politica in servizio alla questura di Roma, il clima di euforia che ha contagiato tutti non fa né caldo né freddo. Ha la calma e la pazienza del giocatore di scacchi e un ordine da eseguire: tenere la guerra fredda lontana dai Giochi. Non sa niente di sport. Glielo ripete sempre il suo amico Vittorio, inviato di Paese Sera. Con una passione sportiva seconda solo alla fede comunista, una voglia di vivere fino in fondo quei giorni e un fiuto eccezionale per le notizie, Vittorio è costantemente alla ricerca di interviste in esclusiva con gli atleti e… di un appuntamento con Elsa, bellissima ragazza bolzanina, una delle interpreti ufficiali arruolate dal CONI per aiutare i giornalisti a districarsi in quella babele di lingue e di razze che da sempre sono le Olimpiadi. Sono giornate memorabili, quelle che scandiscono questo scorcio di estate, negli stadi e fuori: Germania dell’Est e dell’Ovest, divise da un confine tracciato sulla carta, marciano unite il giorno dell’inaugurazione e vincono insieme le proprie medaglie; Abebe Bikila taglia per primo il traguardo della maratona correndo...

Leggi di più